Tra i tanti nomi prestigiosi che amarono il Moscadello di Montalcino si annovera anche il grande Poeta Ugo Foscolo, il quale iniziò ad apprezzarlo molto durante il proprio periodo fiorentino sul Colle di Bellosguardo tra il 1812 ed il 1813.

Fu un periodo di grande inquietudine per il Foscolo tra ristrettezze economiche, sospettato di attività antibonapartiste ed attriti con gli intellettuali milanesi.

Nel periodo Fiorentino Foscolo conobbe il Moscadello che amava come vino consolatorio e che aveva piacere ad offrire ai suoi amici.

 

 

Acquista



Articolo postato in:

Articoli correlati